Il Bucintoro
Sei un negoziante? Clicca qui
 
 

Parole e significati

ALTORILIEVO: decorazione scolpita o sbalzata che si stacca con forte aggetto dal fondo.

AGEMINATURA: sottile intarsio d’oro o d’argento eseguito su metalli non preziosi, come ferro, acciaio e bronzo, secondo una tecnica importata dall’Asia in Italia e Germania.

ARGENTATURA: metodo di elettrodeposizione galvanica dell’argento.

BASSORILIEVO: decorazione sbalzata o incisa che si stacca in modo poco marcato dal fondo.

BASSE - TAILLE: decorazione scolpita o incisa sul fondo.

BIGIOTTERIA: ornamenti realizzati con metalli non preziosi.

BRITANNIA STANDARD: punzone utilizzato in Gran Bretagna tra il 1697 e il 1720 per marchiare i pezzi d’argenteria a garanzia del titolo di 958 millesimi.

BRUNITURA: trattamento chimico di una superficie metallica a scopo estetico. In gioielleria consiste nello strofinare la superficie con il brunitoio, un arnese di acciaio o agata stondato in cima. In argenteria si copre la superficie con uno strato di ossido o di solfuro di colore grigio o nero.

BULINO: piccolo scalpello in acciaio utilizzato per incidere il metallo e usato per l’incisione a mano o a guilloché, il niello o l’ageminatura.

CATTEDRALE O SMALTO A GIORNO: tecnica di smaltatura in cui l’intelaiatura di metallo delimita i bordi e lo smalto resta visibile in trasparenza, come le vetrate delle cattedrali.

CESELLATURA: tecnica di lavorazione praticata mediante specifici strumenti (ceselli) per ottenere motivi ornamentali a bassissimo rilievo, delineati precedentemente sulla superficie con un tracciatore.

CHAMPLEVE': tecnica di smaltatura di tradizione occidentale: consiste nello scavare con il bulino l’area da smaltare (campo levato), la quale è generalmente decorata con incisione a mano o guilloché ed è riempita con lo smalto.

CLIP: chiusura a molletta per orecchini o spille o gemelli da polso.

CLOISONNE': tecnica di smaltatura di provenienza orientale: consiste nel delimitare le aree da smaltare con dei fili di metallo (cloisons) applicati a caldo su un primo strato di smalto.

DORATURA: nota fin dall’antichità, viene eseguita con vari metodi:
* a fuoco: applicando alla superficie da dorare un amalgama d’oro e di un’altra sostanza, solitamente mercurio; una volta riscaldato l’oggetto fino all’evaporazione del mercurio, esso lascia una pellicola d’oro sulla superficie;
* a freddo: consiste nello strofinare l’oggetto con ceneri ottenute bruciando cenci imbevuti con soluzioni d’oro in acqua-regia (acido cloridrico e acido nitrico);
* a placca: consiste nel saldare alla superficie da dorare delle leggere lamine d’oro tramite riscaldamento o pressione meccanica;
* elettrolitica: risale al 1827 e segue lo stesso procedimento galvanico dell’argentatura.

ELETTROFORMATURA: consiste nel rivestire galvanicamente, con lo spessore voluto, una matrice in rame o ricoperta di rame (catodo); si ottiene così un oggetto che ha assunto la forma e le decorazioni impresse sulla matrice, la quale viene rimossa o sciolta.

EN RONDE BOSSE: tecnica in cui lo smalto è applicato su un oggetto a tutto tondo, come un uovo o una statuina.

FILIGRANA: tecnica consistente nella lavorazione di fili sottilissimi in oro o argento, ritorti e intrecciati per ottenere motivi decorativi.

GALVANOSTEGIA: il metodo, brevettato nel 1840 in Gran Bretagna dalla società Elkington, consiste nel conduttore elettrico, con oro o argento mediante un processo di elettrodeposizione sfruttando il polo positivo e negativo (catodo e anodo) in un’apposita soluzione liquida.

GODRONATURA: operazione con cui si ottiene una modanatura in rilievo lungo la bocca o la base di vasellame.

GODRONE: bordura a decori vari usata per bordare gli oggetti.

HALLMARK: marchio di garanzia apposto dagli esperti di una corporazione di mestiere (Gran Bretagna, Paesi Bassi) o dagli Uffici Doganali (Francia, Portogallo, Spagna).

LEGA D'ARGENTO: miscela di rame e argento che serve a renderlo più adatto alla lavorazione.

LEGA CHRISTOFLE: lega di rame, zinco, nickel argentata galvanicamente.

MARCHIO: incisione, a mezzo di un punzone, del titolo della lega e del marchio di identificazione del produttore. I marchi furono introdotti all’inizio dell’era cristiana a Roma e Bisanzio; scomparsi in epoca medioevale, ricomparvero con la nascita degli Stati Europei nel XIII secolo. La loro apposizione è obbligatoria per legge.

MARTELLATURA: tecnica di lavorazione consistente nel battere con un piccolo martello una superficie fino a conferirle la foggia e lo spessore desiderato.

MARTELE': termine francese per “lavorato a martello” in cui i segni sono lasciati ben visibili.

MINIATURA: pittura a mano usando diverse tecniche:
* a tempera: generalmente su avorio;
* a olio: direttamente sul metallo e su altri materiali;
* a smalto: su un primo strato di smalto bianco o chiaro si dipinge il decoro usando un composto di polveri di smalto finissime e di oli speciali, si cuoce in forno numerose volte e si ricopre con un ultimo strato di smalto trasparente.

NIELLO: tecnica di decorazione dell’argento. Consiste nel riempire a caldo disegni ornamentali incisi sul metallo con uno speciale amalgama nero polverizzato (argento, piombo, rame, zolfo e cloruro di ammonio), detto niello, di cui poi a freddo sono eliminate le parti in eccesso. Il niello era conosciuto dai Greci fin dal XVI sec. a.C. e dai Romani e diffuso nel Rinascimento e nel secolo scorso in Russia.

PERLINATURA: serie di piccoli decori a forma sferica applicati a file.

PUNZONATURA: vedi marchio.

REPOUSSE': vedi sbalzo.

SALDATURA: operazione in cui uno o più metalli sono uniti con l’azione del calore e l’impiego di sostanze saldanti, il cui titolo, per gli oggetti in argento, non deve essere inferiore a 550/000.

STERLING: termine con cui viene indicato in Gran Bretagna ed in altri paesi di tradizione inglese l’argento a titolo 925 millesimi. La moneta inglese, composta d’argento 925, fu appunto chiamata “sterling pound”.

TUTTO TONDO: definizione di lavorazioni a carattere scultoreo osservabili da tutti i lati.

VERMEIL: argento dorato.

ZIGRINATURA: tipo di decorazione costituita di un finissimo tratteggio o punteggiatura eseguiti con speciali ferri da cesello

--------
Il testo qui riportato è stato edito dalla FEDERARGENTIERI

 
 
  © il Bucintoro :: Venezia Mestre (Italy) - Via P. Paruta, 46
Tel. 041 986310 - p.iva 03579180278 | privacy |
| Seguici su Facebook | PayPal